Sant’Antioco: la meta della Sardegna che non ti aspetti

0
72


Sant’Antioco è un’isola situata a sud-ovest della Sardegna. Oltre ad essere l’isola più grande tra le isole minori della Sardegna è anche una splendida meta ideale per le vacanze estive.

Purtroppo quando si parla di Sardegna molti si limitano a pensare alla, seppur bellissima, Costa Smeralda che tuttavia non rappresenta di certo l’unica meta della regione.

Passare le vacanze a Sant’Antioco significa apprezzare una parte magnifica del territorio sardo lontano dal caos tipico del turismo di massa che contraddistingue le località del nord dell’isola durante i mesi di Luglio e Agosto.

Il centro principale dell’isola (che prende il nome dall’isola stessa) si trova ai piedi della collina del Castello e si presenta come un villaggio tipico di pescator.

Potrete passeggiare nelle piccole e strette stradine e ammirare le tradizionali case con i tetti rossi. La storia dell’isola risale a più di mille anni fa. La città era popolata già nel II millennio a. C. quando i Fenici fondarono la città di Sulky, successivamente ribattezzato come Sulci e oggi, denominato Sant’Antioco.

Visitando Sant’Antioco si respira la vera essenza di questo luogo e le sue origini antiche. Sono presenti numerose testimonianze del passato come i due menhir ossia due monoliti noti come Su Para e Sa Mongia, il frate e la monaca, che la tradizione popolare ha avvolto di terribili leggende. Si trovano anche un certo numero di Tombe dei Giganti e un grande tophet fenicio-punica una particolare forma di necropoli santuario.

Tra gli edifici sacri più importanti troviamo la basilica di S. Antioco edificata nel 1102. Dopo aver visitato la città approfittate delle bellissime spiagge alternate a calette rocciose e mare cristallino per godervi il relax della vostra vacanza. Per lo shopping potete visitare le piccole botteghe di artigianato presenti e per la gastronomia, tipicamente sarda, potrete assaporarla in uno dei numerosi locali.