Il Quadrilatero Romano di Torino, tra storia e movida notturna

0
200


Il cuore di Torino, le strade che fiancheggiano via Garibaldi estendendosi fino a porta Palazzo formano il Quadrilatero Romano, un pugno di vie che ricalca il tracciato dell’antico castrum il cui perimetro è ancora intuibile sia per la struttura delle vie, sia per i resti della cinta muraria. Via Garibaldi era originariamente il decumano maximo, che collegava la Porta Pretoria alla Porta Decumana.

Oggi, il Quadrilatero è un quartiere alla moda, recentemente rimodernato, che riprende le caratteristiche del quartiere latino di Parigi, con i suoi palazzi vecchio stile, vicoli, marciapiedi e strade lastricate che fanno da contorno a una moltitudine di locali, frequentatissimi la sera dai giovani torinesi, e meta di turisti e gente “bene” soprattutto nelle sere d’estate.

Qui, tra un caffè e un aperitivo, si respira l’effervescente atmosfera torinese. Ristoranti, enoteche, vinerie e molti altri tipi di locali che propongono una serie infinita
di proposte gastronomiche e offrono l’occasione di abbinare ai gusti della tradizione, le specialità di tutto il mondo.

In piazza della Consolata – raggiungibile a piedi da porta Palatina attraverso la via Basilica, via S. Chiara e via delle Orfane – dal 1736 si trova il caffè storico Bicerin, davanti al Santuario della Consolata. Per l’omonima via, attraversando piazza Savoia, si raggiunge via Garibaldi.


Proseguendo in direzione di piazza Castello e imboccando la quarta traversa sulla sinistra, vi troverete nel cuore dell’insediamento romano: secondo gli studiosi, il foro antico sorgeva nell’attuale Piazza Palazzo di Città.

La sera per una effervescente vita notturna per locali alla moda, di giorno per esplorare questo antico nucleo di Torino con i suoi vicoli romantici e i palazzi storici… Il Quadrilatero Romano è comunque imperdibile.