Pietrabbondante, il borgo delle pietre

0
126


Pietrabbondante è una località del Molise in provincia di Isernia, arroccata a 1027 metri di altitudine e annidata fra enormi macigni (morge) alle falde del Monte Saraceno. Il nome è dovuto proprio alla  presenza “abbondante” di pietre e rocce nella zona.

Su uno dei rilievi più alti rimangono i resti di un castello, mentre su altri ancora, la Morgia dei Corvi e il Monte Saraceno, vi sono delle fortificazioni pre-romane.
E’ una zona di grande interesse archeologico, nota soprattutto per i due templi, il santuario e il Tempio Italico, e per il teatro, edifici risalenti al II-I secolo a.C. e probabilmente appartenuti a un vasto centro religioso. Un lato del podio del tempio maggiore conserva un’iscrizione osca in ricordo di uno dei finanziatori della costruzione.

Gli edifici di rilievo di Pietrabbondante sono la chiesa di Santa Maria Assunta, del XVII secolo, con un bel portale barocco e un muro posteriore che cela dei frammenti di lapidi osche (gli oschi erano una popolazione indoeuropea di ceppo sannitico della Campania antica pre-romana, appartenente al gruppo osco-umbro); il Palazzo Baronale, del XVII secolo, e la torre Marchesani, incastonata tra le rocce dietro al Palazzo.