L’isola di Zannone: un’oasi disabitata

0
42

Isola di Zannone

A due passi da Ponza, al largo della costa di Terracina, l’isola di Zannone è la più settentrionale delle isole Pontine e rappresenta una bella eccezione al problema del disboscamento e dell’urbanizzazione selvaggia che ha devastato tante isole italiane. Un manto verde di fitto bosco e una vegetazione lussureggiante ricopre tutta l’isola, disabitata se non per i due guardiani del faro.  

Per anni Zannone è stata proprietà privata, ma dal 1979 fa parte del piccolo e importante Parco Nazionale del Circeo.


L’isola, selvaggia e splendida, ha un solo punto d’approdo, a Punta del Varo. Da qui un sentiero sale verso la sommità del Monte Pellegrino, a 192 metri,  dove si trovano i resti dell’antico Monastero di Santo Spirito risalente al 1300 e da cui si gode un panorama incantevole sulle isole Pontine.

Per visitare l’isola occorre rivolgersi al Comune di Ponza – tel. 0771 80108 o alla Direzione del Parco nazionale del Circeo con sede a Sabaudia (LT) Via Carlo Alberto, 107 – tel. 0773 511385 – fax 0773 510503