Weekend da pellerossa in un villaggio indiano

1
597
Villaggio Indiano

Gli Indiani d’America… così chiamati dall’errore storico per il quale si confuse l’America con l’India durante le prime esplorazioni del sub-continente nordamericano: Cristoforo Colombo, col suo viaggio transoceanico, intendeva trovare una rotta alternativa per giungere sulle coste del subcontinente indiano, così le nuove terre scoperte furono chiamate Indie occidentali.

Gli Indiani d’America e le loro tribù: Apache, Cherokee, Navajo, Sioux… hanno da sempre affascinato i bambini, che spesso giocano “agli indiani” o si travestono da pellerossa a carnevale, senza sapere che queste sfortunate tribù sono state annientate attraverso uno spietato genocidio.

L’espressione pellerossa fa riferimento al colore della pelle dei nativi di quell’area del continente, ma anche all’abitudine dei guerrieri di alcune tribù a tingersi la pelle di rosso durante le battaglie.

Il culto di questi uomini senza tempo, il loro attaccamento alla terra e alla natura, i loro riti e le loro credenze, vengono oggi riscoperti e riproposti attraverso attività e programmi a tema per famiglie, per vivere una vacanza, o una giornata, particolare, divertente e originale, in omaggio a un grande popolo.

In provincia di Cuneo, a Marmora, situata nella Valle Maira, vi è il Grande Villaggio Indiano Wancan Tanka, dove è possibile soggiornare dormendo in una delle 12 tepee, la tradizionale tenda conica, e fare colazione su tronchi d’albero usati come tavolini. Al Villaggio vengono anche organizzate giornate ricreativo-educative con danze, spettacoli, racconti leggendari e laboratori artistici. (Info: 348 7288691).

L’associazione culturale The Willow organizza weekend e numerose attività per la divulgazione della cultura nativo-americana.
E’ l’unica associazione in Italia a possedere un villaggio nomade costituito da 9 tepee (tende a cono delle pianure) denominato “il villaggio di Aquila Chiazzata“.
A Sona (VE) e a Saviore dell’Adamello (BS), da venerdì a domenica le famiglie con i bambini potranno divertirsi in una serie di attività svolte nella magica atmosfera di un villaggio indiano in mezzo alla natura, con l’elezione dei migliori esploratori, cacciatori, danzatori e guerrieri. Queste aree sono tutte facilmente raggiungibili con i mezzi e, per chi viene da lontano, si possono trovare voli low cost accessibili e senza largo anticipo.

Inoltre, dal 19 giugno al 29 agosto l’associazione propone vacanze per ragazzi dagli 8 ai 14 anni: una settimana per conoscere le grandi figure della cultura indiana, laboratori artigianali, giochi e spettacoli. Si può scegliere tra il Villaggio di Aquila Chiazzata a Sona, con tepee per il pernottamento, Capanna del Sudore per le cerimonie e un percorso nel bosco con sagome tridimensionali per il tiro con l’arco, e la Casa Alpina di Saviore dell’Adamello, immersa nei boschi a 1300 metri d’altezza e punto di partenza per splendide passeggiate ed escursioni nell’area circostante (info: 333 2456339).

E ancora, dal 26 maggio al 5 giugno a Chiaduno (BG) si tiene il Festival “Lo Spirito del Pianeta”, con la partecipazione di gruppi etnici provenienti da varie parti del mondo tra cui gli Indiani Cree, nativi dell’America Settentrionale.

  • teresa

    conosco tante altre associazioni che possiedono i tepee e fanno i centri estivi etc, poi non capisco che cosa c’entrano gli Apache e Navaho con i tepee. avevano tutt’altro tipo di abitazione.