Un assaggio di Versilia

0
106


Compresa tra il profilo delle Apuane e il mare, la Versilia è  una vivace zona  mondana, con numerosi locali notturni e discoteche storiche che si affacciano direttamente sul mare. E’ la zona del sole e dell’aria aperta, della vita sulla sabbia finissima del litorale, dei bagni, delle gite in barca sul Tirreno, delle passeggiate nella frescura delle pinete e magari di una visita alle celebri cave di marmo di Carrara.

25 Km di stabilimenti balneari, villini, alberghi, case vacanza, colonie e ritrovi sparsi nei comuni di Pietrasanta, Forte dei Marmi, Seravezza, Stazzema, Camaiore, Massarosa e Viareggio, tutti nella provincia di Lucca.

Per oltre 4 km si estende la spiaggia di Lido di Camaiore, dove il Parco Pitagora New richiama bambini ragazzi per un divertimento assicurato.

Le località balneari di Le Focette, Motrone, Tònfano e Fiumetto sono le frazioni della celebre Marina di Pietrasanta. Presso Fiumetto si trova il parco della Versiliana, che si estende per 80 ettari di macchia di pini e lecci, tra cui si impone l’omonima villa ottocentesca dove dimorò Gabriele D’Annunzio; d’estate, il Festival La Versiliana offre spettacoli, incontri culturali, mostre e attività per bambini.

Forte dei Marmi, nel nome ricorda la fortezza eretta nel 1788 da Leopoldo I Granduca di Toscana, non lontano dal pontile da dove partivano i marmi delle Apuane.
I monti si profilano aspri dietro le pinete e la macchia mediterranea in cui sono sparse le ville e le altre architetture del luogo.
La località è la capitale del turismo vip del luogo, una meta turistica mondana nota per i suoi locali notturni.

Seravezza e Stazzema, più tranquille e poco frequentate, si trovano invece nell’Alta Versilia. Massarosa, nell’entroterra, non ha le caratteristiche delle località balneari, ma è ricca di storia come testimoniano i ritrovamenti di insediamenti umani paleolitici. Qui si trova anche il lago di Massaciuccoli.

La spiaggia, le pinete, il carnevale, un premio letterario richiamano Viareggio, scalo marittimo dal XII secolo ed ex città dei pescatori, marinai e cantieri navali addossati sul porto, sulle darsene e lungo il canale Burlamacca. Davanti al lungomare caratterizzato da oleandri, tamerici e palme, si dipana la lunghissima spiaggia di attrezzati stabilimenti balneari. Alberghi e architetture liberty ancora testimoniano lo splendore della città nella Belle Époque.