Le Sirene, il Mare, il Sogno… – Forte di Gavi (AL) 18-26 settembre

0
87

L’Associazione Amici del Forte di Gavi, il Gruppo Città di Genova, Eventi d’Amare con il patrocinio: Provincia di Genova, Comune di Genova, Comune di Gavi, Ministero per i Beni e le Attività Culturali presenta:
Mostra Collettiva
Le Sirene, il Mare, il Sogno…
dal 18 al 26 settembre 2010
Sale espositive della Fortezza – Forte di Gavi (AL)

Espongono
Lucio Nocentini – Enrico Merli
Agostino Calcagno – Leonardo Alberto Caruso
Sabato 18 alle ore 18.15 – Inaugurazione
a cura di Maria Cristina Castellani, scrittrice ed esperta di comunicazione interculturale.
(da martedì 21 a domenica 26 settembre 2010 dalle 14,30 alle 18,00)

Il tema dell’incantesimo è strettamente legato a quello del mistero del mare. Fra sirene e coste battute dal vento. Fra metamorfosi e spuma bianca. Se poi quel mare è il Mediterraneo, non dimenticarti che da quella spuma nasceva Venere e a quelle coste approdava Ulisse… Nella sua ricerca di “virtute e canoscenza” come lo voleva Dante. O sospinto dagli dei invidiosi e vinto da tentazioni fra il divino e l’umano. E fra esse le sirene, come voleva Omero. Se quel mare è il “mare nostrum”, il leit-motiv di chi lo interpreta in messaggi visivi non può non essere intriso di luce ed azzurro. Non ti sembri uno stereotipo. Gli artisti della mostra “Le Sirene, il Mare, il Sogno…” declinano tale leit-motiv in modi, stili e tecniche diverse, con risultati espressivi, che si dilatano da un acceso ed energico cromatismo, alle più lievi ed allusive metafore iconiche. E vi ritroviamo, a seconda dei casi, dei sessi e dell’umore del momento… il nostro essere marinai sedotti da sinuose sirene. O, al contrario, il nostro essere prorompenti sirene, pronte ad incantare i compagni di quello strano viaggio, per mari quasi sempre in tempesta, che è la vita. Una pallida sirena dagli occhi cerulei e dal volto quasi di bambina o un’onda che racchiude i nostri sogni, per svelarli solo all’alba dell’indomani? Corpi solidi scolpiti dal vento, come accade ad vecchio ulivo che racconta memorie e sogni? Marine che sanno ancora cantare quei miti rivestono di luce e tenebre i sogni dell’infanzia?
Così Leonardo Alberto Caruso, Agostino Calcagno, Enrico Merli, Lucio Nocentini espongono nella mostra “Le Sirene, il Mare, il Sogno…” un nuovo ed antico percorso. Quello di chi salpa, fra sogni e leggende, per un’isola lontana che non sa riconoscere, se sia quella della felicità o quella del pianto. Saranno accompagnati dal canto delle sirene o dalle preghiere di chi resta a terra? Il mare sarà una dolce marina, nelle trasparenti calme di luglio o un fosco mare notturno? L’incantesimo sarà vissuto come realtà o sfiorato dalle ali del sogno? Lascia che le opere che si possono apprezzare in questo catalogo te lo raccontino.

Maria Cristina Castellani
Scrittrice ed esperta di comunicazione interculturale