Urbino, perla del Rinascimento italiano

0
46


La città di Urbino sorge nelle Marche, a pochi km da Pesaro. La sua bellezza è soprattutto il risultato della ricchezza, del mecenatismo e dell’amore per l’eleganza del suo signore Federico II da Montefeltro, che la trasformò in una città-reggia stretta attorno al Palazzo Ducale.

Questo, iniziato nel 1444, venne poi rimaneggiato e ritoccato fino alla prima metà del XVI secolo. Il cortile d’onore è considerato l’espressione più compiuta del rinascimento; le ali dell’edificio vennero ampliate creando delle sopralogge, cui si accede da portali intarsiati.

Il Palazzo ospita oggi la Galleria Nazionale delle Marche, dove si possono ammirare, fra le numerose opere raccolte, La Muta di Raffaello, La Madonna di Senigallia e La Flagellazione di Piero della Francesca. Un vero spettacolo è poi lo studio del duca, completamente rivestito di pannelli lignei finemente intarsiati.

Ma la grandezza della città non si esaurisce nel Palazzo Ducale: Urbino possiede anche pregevoli chiese, fra cui quelle di San Francesco (trecentesca, ma rimaneggiata nel Settecento), quella trecentesca di San Domenico, quella di San Francesco da Paola (seicentesca).

Notevoli inoltre l’oratorio di San Giovanni Battista e la casa natale di Raffaello. Dopo tutti questi splendori, una sosta alla fortezza dell’Albornoz è d’obbligo per rilassarsi, nella pace del panorama collinare.