Soggiorno a Bibione tra mare e natura

0
159


Un mare dalle acque terse e pulite, una sabbia soffice e dorata in un ampio arenile, angoli di natura incontaminati nella suggestione della laguna e delle valli da pesca, lecci centenari e pini neri d’Austria nella pineta secolare. Alloggiare in un hotel a Bibione è senz’altro il miglior modo per scoprire questo ambiente naturale affascinante.

Una bella passeggiata da piazzale Zenith, conduce verso est alla foci del Tagliamento dove si erge solitario il novecentesco bianco Faro di Punta Tagliamento. Verso nord, alle spalle di Bibione, Valle Grande, frutto di secolare equilibrio tra l’azione dell’uomo e la natura, con la vicina Vallesina forma un’area di straordinaria importanza naturalistica.

Le prime luci dell’alba risvegliano questo mondo di acque e di canne in una meravigliosa luce dorata in cui ammirare i voli delle molte specie di uccelli acquatici. Visitabile da giugno a settembre, a piedi, in bicicletta e a cavallo, Valle Grande, in località Mutteron dei Frati, custodisce inoltre i resti di una grande villa signorile romana, costruita nel I sec. D.C., visibili alcuni mosaici pavimentali.

A ovest, Porto Baseleghe si affaccia su un ampio specchio di acqua calma della laguna, che al tramonto si accende di tutte le tonalità del rosso, da ammirare sorseggiando un aperitivo nei bar della darsena o a cena in un tradizionale casone delle lagune venete.

Queste località sono raggiungibili in 5 itinerari lungo i 30 km di pista ciclabile che Bibione può vantare, descritti in altrettante guide reperibili negli hotel e le agenzie turistiche oppure rivolgendosi all’APT di Bibione.