Il Giardino dei Tarocchi

0
37


Un luogo incantato nel comune di Garavicchio, vicino a Capalbio, in provincia di Grosseto. E’ certamente una delle opere di arte ambientale più grandiose mai realizzate. L’autrice, Niki de Saint Phalle, scomparsa nel 2002 a Los Angeles, trovò qui nei pressi di Capalbio il luogo dove realizzare il suo sogno artistico. Il Giardino dei Tarocchi è una sorta di coloratissimo villaggio influenzato dall’opera di Gaudì e immerso nel verde di una macchia. E’ totalmente ispirato ai 22 arcani Maggiori. Il suo centro è la grande Fontana della Papessa, accanto alla quale spicca il Drago del Mondo, e una piccola piazza realizzata ai piedi della Torre.

La Sfinge o l’Imperatrice è invece una vera e propria abitazione, con cucina, bagno e camera da letto, nella quale la Saint Phalle abitò per diversi anni. Il Matto, il Diavolo, l’Eremita, la Stella, la Luna, il Sole: tutto il parco è un percorso labirintico, inteso come sentiero verso l’elevazione spirituale attraverso i simboli dei Tarocchi, che sembrano svelare e nascondere al tempo stesso incredibili segreti. Tra il riverbero degli specchi e le pareti che danno l’illusione di leggi naturali alterate, appaiono scritte che invece di spiegare lasciano ancora più perplessi. Inquietudine e stupore si alternano in chi visita il Giardino dei Tarocchi e le sue grandi figure variopinte.

Orario di apertura: maggio – ottobre 14,30 – 19,30.Da novembre a aprile, il parco museale rimane chiuso al pubblico, ma si accetta la visita soltanto su prenotazione di gruppi di almeno 15 persone con biglietto ridotto( euro 6,00 )chiuso la domenica e festivi.
Ingresso: intero euro 10.5, ragazzi da 7 a 16 anni, studenti, persone con età superiore a 65 anni euro 6 Bambini con età inferiore a 7, persone disabili anni ingresso gratuito

Info: Tel.:0564 895122 Fax 0564 895700 – www.nikidesaintphalle.com