Riserva dello Zingaro

0
137

Un luogo incantato, forse unico sulle coste italiane. La Riserva dello Zingaro è un territorio molto isolato e aspro, uno dei pochi tratti di costa siciliana non contaminata, senza strade e senza abitazioni.

Riserva dello Zingaro - Sicilia


La Riserva dello Zingaro si sviluppa nella parte occidentale tra il Golfo di Castellammare e San Vito Lo Capo. Si estende lungo 7 km di costa e quasi 1.700 ettari di natura inviolata, con speroni rocciosi e cale bianchissime.

La riserva dello Zingaro è un miracolo della natura ma è anche uno dei rari gioielli del protezionismo italiano sottratto, fortunatamente, alle speculazioni selvagge del settore edilizio. La riserva dello Zingaro è raggiungibile solo a piedi o con i muli. Un accesso all’area non molto facile ma che permette, una volta giunti a destinazione, di conoscere un paradiso della natura incontaminato che ospita circa 650 specie di flora, alcuni dei quali endemici e molto rari. Le strade che arrivano alla riserva dello Zingaro sono due, una da nord, da San Vito lo Capo, e l’altra da sud, da Castellammare del Golfo. In mezzo non c’è nulla se non una vegetazione fitta che arriva alle solitarie cale e scogliere. Questo paradiso è affidato alla cura del corpo forestale della regione. Sono i suoi agenti che ne curano i sentieri e vigilano sull’intera riserva.

La primavera è il periodo più bello per ammirare la ricca vegetazione. Tra le specie di flora più peculiare della riserva troviamo la gariga a palma nana e le giurare, le piante utilizzate per fare scope, che caratterizzano ampie zone dell’intero tratto costiero. Nella riserva dello Zingaro nidificano circa 40 specie di uccelli tra cui il falco pellegrino, la rarissima aquila del Bonelli e la poiana. Per quanto riguarda la fauna marina costiera, indichiamo la presenza di ampie zone di “trattori a vermeti”, un’importante biostruttura caratteristica del Mar Mediterraneo e, per molti versi, paragonabile alle barriere coralline. Non è facile indicare quali siano i percorsi più belli che contraddistinguono la riserva. Tutti comunque sono ben segnalati. Conviene provarne qualcuno, partendo da quelli più in basso rispetto al mare e tornando da quelli di mezza costa.

Le coordinate geografiche dell’area sono: 38.104238°N 12.790833°E.

Info su www.riservazingaro.it