Eva dorme – Francesca Melandri

0
59

Eva è una quarantenne del Sudtirolo, una donna libera e affermata nella sua professione.

Un giorno riceve una brutta notizia: Vito, un carabiniere che anni addietro ha amato come un padre, è molto malato e vorrebbe vederla per un’ultima volta. Così Eva parte per raggiungerlo.

Nello spazio di un viaggio in treno verso la Calabria, riviviamo i ricordi di Eva, figli illegittima di Gerda. Un racconto di un amore straordinario sullo sfondo della storia di un paese l’Alto Adige, la cui lunga e tormentata vicenda è per molti ancora sconosciuta, e quella della famiglia Huber.

La fine della Prima guerra mondiale, quando il Sudtirolo austriaco venne assegnato all’Italia, e Hermann Huber, futuro padre di Gerda, perse i genitori e con loro la capacità di amare.


Gli anni di sangue della Seconda guerra mondiale e dell’Opzione, l’accordo stretto tra Hitler e Mussolini per cui gli altoatesini di lingua tedesca sarebbero dovuti emigrare nella Germania nazista, salvo poi, tornati in Italia, diventare il bersaglio del disprezzo di chi, pur volendolo, non aveva fatto in tempo a partire. Fino agli anni Sessanta e Settanta, stagione di bombe e di stragi ma anche della voglia di ricominciare a vivere.

Eva dorme – Francesca Melandri, Mondadori, 2010