Camigliatello Silano e il suo parco fluviale | Italiaviaggi.biz

Camigliatello Silano e il suo parco fluviale

Home » Speciali » Turismo Fluviale » Camigliatello Silano e il suo parco fluviale

Pubblicato da Italiaviaggi il 29 settembre 2014 Non ci sono commenti

è una località montana in provincia di Cosenza, dalle caratteristiche abitazioni in legno.

Parco fluviale camigliatello silano

Conosciuta dagli amanti dello sci che qui trovano due piste (una blu e una rossa) e dagli amanti del trekking e della natura, trovandosi all’interno del Parco Nazionale della Sila, ricco di animali, fra cui il famoso lupo della Sila, icona indiscussa della località e del Cosenza Calcio 1914.


A Camiliatello Silano si trovano interessanti aree archeologiche sulle rive del lago Cecita che risalgono all’Homo erectus (Paleolitico inferiore) e all’uomo di Neandertal (Paleolitico medio). Interessante pure il Museo Archeologico della Sila, sempre in prossimità del lago Cecita.

Se avete la possibilità partecipate al tour in treno organizzato dalle Ferrovie della Calabria, ha luogo d’estate e d’inverno e vi porterà da Camigliatello Silano a San Nicola Silvana Mansio a bordo di carrozze storiche del 1932 e con tanto di un traino di locomitive a vapore.

Ma la novità assoluta di Camigliatello Silano è il suo parco fluviale!

Il Parco Fluviale di Camigliatello è stato realizzato nel 2009 e si presenta come un luogo dove poter praticare diversi sport, sia fluviali che non. Al suo interno si trovano due punti ristoro ed è possibile percorrere tre diversi percorsi:

  • Il sentiero arcobaleno. Lungo 2,5 km, con una difficoltà media e percorribile in un tempo stimato di 80 minuti.
  • Il sentiero salute. Lungo circa 2 km, con una difficoltà medio-alta e percorribile in un tempo stimato di 70 minuti. C’è pure la presenza di un’area dedicata parco giochi per i più piccoli.
  • Il sentiero delle fontane (chiamato così per la presenza, lungo il sentiero, di numerose fontane). Lungo 3,2 km, con una difficoltà medio-alta e percorribile in un tempo stimato di 110 minuti.

Che ci sia questo parco fluviale è molto interessante, perché in Italia non ci sono molte occasioni per praticare sport fluviali, considerando pure la vasta scelta di attività sportive che il luogo offre, dal Nordic Walking al trekking, dallo sci alla mountain bike.

E se vi viene voglia di assaggiare i prodotti tipici del luogo, in autunno si svolge la Sagra del Fungo, l’occasione ideale per assaggiare tante specialità a base di questo prelibato alimento della tradizione silana, il tutto accompagnato da spettacoli folkloristici. Sempre in autunno, nel mese di ottobre, c’è pure la Sagra della Patata della Sila, con annessa una fiera dell’artigianato locale.


Potrebbero interessarti anche i seguenti articoli

Camigliatello Silano e il suo parco fluviale - 29/09/2014 - Italiaviaggi