Il medico dei vicoli – Lucio D’Alessandro

0
36

Nella Napoli del 1949, un giovane medico cinico e ambizioso, di nome Walter Episcopio, di origine modesta, cerca di entrare nella manica di un potente barone ospedaliero per agevolare la sua carriera.

L’impresa risulterà più difficile di quanto Walter pensasse, a causa di una “concorrenza”  numerosa e agguerrita. Il giovane medico decide allora di ricorrere a un sotterfugio: corteggiare Stellina, la figlia del professore, bruttina e insignificante, con lo scopo di ingraziarsi il padre, per poi mollarla con qualche scusa non appena ottenuto il suo scopo. Il professore però, sospetta qualcosa e  fa sorvegliare il ragazzo, lo scopre in situazioni compromettenti e lo ricatta, imponendogli – in cambio del proprio silenzio – di sposare Stellina e comportarsi seguendo un suo preciso, rigido codice.

A Walter non rimane che accettare, sperando prima o poi di vendicarsi. Invece, inaspettatamente, quella moglie non voluta si rivela la sua salvezza:  buona, generosa e altruista,  lo ama profondamente. Pian piano, il giovane opportunista e superficiale comincia a cambiare, ricambia l’affetto della moglie, ha con lei due figli meravigliosi e, soprattutto, comincia a concepire la sua professione con uno spirito completamente diverso.

Diventa così “il medico dei vicoli” e, con la moglie Stellina sempre al fianco, si impegna ad aiutare e curare i più poveri e sfortunati di quella  sua problematica città, fino a quando il destino non lo riporta al suo passato.

Il medico dei vicoli – Lucio D’Alessandro, Sperling & Kupfer, 2010