Garibaldi – la tomba di Marsala

0
288

A Caprera, famosa isola dell’arcipelago della Maddalena, non tutti sanno che oltre alla tomba dell’eroe dei due monti Garibaldi, qui infatti visse gli ultimi anni della sua vita, si trova anche la tomba della sua amata cavalla bianca Marsala, così battezzata dal nome del porto siciliano in cui sbarco in nome di Vittorio Emanuele II.

Garibaldi acquistò la metà settentrionale dell’isola di Caprera fin dal 1856, vivendo inizialmente in una casupola. Qualche anno più tardi fece costruire la famosa “casa bianca”, oggi museo.

Sulla tomba della sua amata cavalla il Garibaldi fece incidere la seguente frase: “Qui giace la Marsala che portò Garibaldi in Palermo, nel 1860. Morta il 5 settembre del 1876 all’età di 30 anni”.


A protezione della tomba, ormai abbandonata, è scesa l’ENPA (Ente Nazionale per la Protezione degli Animali), infatti non tutti sanno che fu proprio Garibaldi che per amore e rispetto degli animali diede vita alle nascita dell’ente per la protezione degli animali.